runner3375 ambiance1

Siamo pronte alla primavera?

Salve amiche!
Il post di oggi riguarda un problema che colpisce frequentemente noi donne, soprattutto in questi periodi di cambio stagione: la pigrizia intestinale!
I motivi legati a questo tipo di condizione sono tanti: dallo stress alla vita frenetica, dall’attività lavorativa a frequenti viaggi, ma soprattutto, come vi dicevo, un motivo importante è legato ai cambi di stagione.
In questi periodi, infatti, circa il 58% degli italiani avverte un certo rallentamento delle funzioni intestinali con conseguenti fastidi fisici e umorali. Il problema si manifesta molto più marcatamente in autunno e in primavera, nei cosiddetti “periodo delle castagne” e “periodo dei piselli” (non so se anche dalle vostre parti si dice così ☺ ) e a soffrirne, sono soprattutto le donne.
Difficoltà nell’evacuazione, gonfiore, dolori e crampi addominali, sensazione di pesantezza a livello del basso ventre sinistro, sono solo alcuni dei sintomi tipicamente manifestati.Bisogna dire che, in linea generale, ogni volta che “cambiamo” (che sia l’ambiente, il clima, l’alimentazione o semplicemente le abitudini), l’organismo ne risente in maniera più o meno evidente.
Vi capita mai, ad esempio, in questi periodi di marzo-aprile, di avvertire stanchezza, spossatezza, irritabilità o sbalzi d’umore? Tutto ciò è proprio dovuto all’impatto che le variazioni stagionali hanno sull’ organismo (le giornate si fanno più lunghe, le temperature aumentano, le ore di sonno diminuiscono, ecc.).
Le mie nonne dicevano sempre (in verità lo dicono ancora ☺ ) che sia all’inizio della primavera che dell’autunno, bisogna “purgarsi”, per liberare l’organismo da tutte le tossine accumulate nella stagione precedente e per accogliere serenamente la nuova.
Questi metodi antichi, che sono abbastanza forti, persistono in molti casi ancora oggi, infatti, si tende a ricorrere subito a lassativi e prodotti simili appena si presentano i primi sintomi.
Non c’è cosa più sbagliata! Dopo usi e riusi, infatti, l’organismo entra in una sorta di “stato di assuefazione”, in cui vengono annullati tutti gli effetti. Quindi, non solo non si risolve il problema, ma rischiamo anche di fare danni!

Qual è allora il rimedio? Un’alimentazione e uno stile di vita HEALTHY, ovviamente! ☺
Già apportando delle piccole modifiche ai nostri comportamenti alimentari, possiamo ottenere buoni risultati.
Le regole di base sono sempre le stesse: aumentare il consumo di frutta e verdura, bere molta acqua (almeno 1,5 litri al giorno) anche sotto forma di tisane, infusi, ecc., fare più attività fisica (basta anche una passeggiata con il cagnolino, ad esempio, oppure fare le scale invece di prendere l’ascensore) e aumentare l’assunzione di fibre e cereali integrali.
E’ inutile fissarsi con gli integratori, le compresse, le vitamine… tutto quello che ci serve è presente nel cibo, sta a noi scegliere quello giusto!
Vi elencherò una serie di consigli da tenere a mente partendo dalla colazione!
Al mattino c’è chi ha l’abitudine di bere il latte, o una spremuta di frutta o un thè o di mangiare uno yogurt. Benissimo, vediamo cosa possiamo aggiungere a questi alimenti.
Allora, per chi beve il latte o la spremuta o il Thè, il consiglio è di affiancare dei biscotti o del pane preferibilmente integrali (Biscotti Galbusera “COL CUORE” oppure Pan bauletto integrale oppure pane integrale proprio, basta che siano ingredienti semplici e benefici)

Frollini-Col-Cuore-Galbusera-300-g-spesa-online_0000002824    image_gallery

con un po’ di marmellata (avete mai provato a preparare la marmellata di cachi? E’ ottima per darci la carica ad affrontare il cambio di stagione e a contrastare la pigrizia intestinale!)

confetturadicachi

o anche del cioccolato fondente (minimo 70%) o della frutta secca (tipo 4-5 mandorle o noci)
Per chi invece sceglie lo yogurt, il consiglio è quello di aggiungere (scegliete sempre lo yogurt bianco, mi raccomando!) un kiwi maturo o ananas a pezzetti. Potete aggiungere, inoltre, anche dei fiocchi di avena integrale che è molto energetica e serve a dare una bella ricarica!

IMG_3764                       IMG_3520

Se, a queste diverse opzioni di colazione aggiungete anche un caffè, diventa un vero e proprio toccasana (come ho fatto io stamattina)!

IMG_3762

Avete mai provato, inoltre, ad iniziare la giornata con dei centrifugati di frutta, verdura, cioccolato o frutta secca? In questi periodi non c’è cosa migliore! Hanno tanti benefici, sono energizzanti, migliorano l’umore(scriverò un post a parte su questo per farvi rendere conto!).

 succhi-verdi

Durante la giornata, poi, è consigliato aumentare gli introiti di verdura cruda come finocchi, sedani, indivia, radicchio, cetrioli, lattuga che hanno effetto diuretico, sono ricchi di fibre e contengono tante vitamine e sali minerali.

IMG_3744

Non ci dobbiamo far mancare i cereali, che non significa per forza pasta tutti i giorni, ma anche legumi, cereali tipo farro, orzo, avena, farro, riso (anche i 3 Cereali Gallo che vi consiglio spesso, sono ottimi) oppure miglio!

Millet in a wooden mortar and spilled on a white background

Avete mai utilizzato il miglio? Tranquilli, sembra cibo per gli uccelli ma non lo è :).
E’ un cereale dalle mille proprietà! Ricco di ferro, magnesio, fosforo e silicio e di vitamine del gruppo A e B. E’ un forte ricostituente ed energizzante naturale e quindi molto utile in caso di stress, stanchezza, convalescenza e astenia. Viene consigliato alle donne in gravidanza, nell’infanzia, a chi soffre di acidità di stomaco poiché è l’unico cereale alcalinizzante e di facile digestione (la scelta di cibi alcalinizzanti è molto importante, lo sapete che è stato confermato che l’acidosi è la principale causa dei tumori?). E’ inoltre privo di glutine e adatto anche ai celiaci. Nei cambi di stagione, aiuta a rinforzare i capelli, le unghie e la pelle. E’ anche facile da preparare, ma va fatto nel modo corretto, poiché essendo un cereale, non apporta tutti gli amminoacidi essenziali e va quindi sempre abbinato a legumi. Io ad esempio lo preparo cosi ed è molto buono (poi vi posto la ricetta).

IMG_3765

Inoltre, è consigliata ancora l’assunzione di tisane che favoriscono la “pulizia” dell’organismo. Vi potrei parlare ad esempio di una tisana a base di cardo mariano, il cui frutto contiene una sostanza, la Silimarina in grado di esplicare una benefica azione a livello soprattutto del fegato che, elaborando molte delle sostanze che entrano in contatto con l’organismo, può ritrovarsi spesso sovraccarico di tossine.

tisana-fegato

Il cardo mariano può essere associato ad esempio ad altre piante come ad esempio la Bardana, che esercita azione depurativa sulla pelle; oppure il Finocchio con azione drenante; l’Anice verde, che aiuta a metabolizzare meglio i grassi e a ridurre i fenomeni di squilibrio intestinale.

Infine, non dimenticate di portare sulle tavole tanti colori e tanti fiori. La natura si sta risvegliando ed anche le nostre anime devono fare lo stesso. Scegliamo tovaglie, piatti bicchieri e vassoi dai colori vivi e accesi e non dimentichiamoci dei fiori, tanti fiori, per abbellire le nostre case e le nostre vite!

Tavola-colorata3

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>